Etichetta sul bagaglio, addio. Delta ha un sistema molto più evoluto.

Delta Airlines annuncia l’adozione entro l’anno di un sistema di tracking dei bagagli basata su tag RFID. La tecnologia è matura e l’obiettivo duplice: riduzione dei costi e dello stress dei passeggeri

RFID Tag Da anni le compagnie aeree e i gestori degli aeroporti studiano sistemi che possano garantire ai bagagli depositati al banco del check-in di raggiungere la stessa destinazione dei loro legittimi proprietari.

La soluzione, almeno in linea teorica, esiste da un pò di tempo e si basa sull’associazione di un tag RFID a ciascuna valigia che permetta di tracciarne il viaggio tramite lettori a radiofrequenza posizionati lungo le direttrici che trasportano i bagagli da e verso la stiva dell’aereo. Delta, prima compagnia aerea a passare dalla teoria alla pratica, ha annunciato nei giorni scorsi di aver avviato un programma di sostituzione dell’attuale sistema del cartellino con codice a barre appeso a ciascuna valigia al più moderno e funzionale sistema di tracciamento basato su RFID.

La nuova modalità di tracking, che di fatto permette ai bagagli di comunicare in tempo reale ed in modalità totalmente automatica la propria posizione ai check-point presenti lungo tapis-roulant e aree di deposito, interesserà entro agosto i voli Delta in 344 aeroporti e porterà l’affidabilità del trasporto bagagli dall’attuale 95% ad una livello prossimo alla perfezione, con un tasso di successo che Delta dichiara arriverà al 99,9 percento

Fonte: DDay.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *